Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

Rimani informato sugli aggiornamenti di SOS-OFFICE. Inserisci il tuo indirizzo e-mail: Informativa sulla privacy

Uno degli aspetti interessanti della formattazione condizionale introdotto con Excel 2007 e poi mantenuto e migliorato con Excel 2010 è la possibilità di evidenziare con diverse tecniche i rapporti reciproci fra i valori di un intervallo di celle. Per evidenziare questi rapporti potete usare diverse tecniche: ad esempio potete ricorrerrere a barre di diversa dimensione (Barre di dati), i colori (Scale di colori) o varie icone (Set di icone).

Un immagine, può rendere l'idea meglio di tante parole. Osservate la figura sotto. Nella colonna B sono utilizzate le barre di dati, nella colonna D le scale di colori e nella colonna F i Set di icone.

La formattazione condizionale in Excel

È immediatamente evidente che la applicazione di queste formattazioni rende molto efficace la visualizzazione dei dati. Applicare queste formattazioni è semplicissimo: dopo aver selezionato le celle da formattare, aprite il men Formattazione condizionale dal gruppo Stili della scheda Home.

Da questo menu scegliete il tipo di formattazione da applicare e quindi il sottotipo che preferite. Nei prossimipost torneremo ad approfondire questo argomento.

Joomla templates by a4joomla