Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

Rimani informato sugli aggiornamenti di SOS-OFFICE. Inserisci il tuo indirizzo e-mail: Informativa sulla privacy

Anche nel post di oggi, come in quello della settimana scorsa, vogliamo occuparci di lavorare con le celle piene e vuote di Excel.

Immaginiamo di avere un intervallo in cui una sola delle celle può essere piena: come facciamo a rilevare il valore della cella?

Le  soluzioni al problema possono essere molteplici. Io ve ne propongo una che prevede l'utilizzo delle funzioni in forma di matrice, ossia una funzione che, prima di restituitre il risultato analizza tutte le celle di un intervallo e opera su di esse.

Nota: già più volte abbiamo parlato di funzioni in forma di matrice punto vi consigliamo i seguenti articoli: Excel contare dati univoci in un intervallo gestendo le celle vuote, Excel: la media ponderata, Excel SOMMA.PIÙ.SE e OR

La funzione da utilizzare e la seguente:

{=INDICE(A1:A11;CONFRONTA(FALSO;VAL.VUOTO(A1:A11);0))}

Ricordate che non dovete scrivere le parentesi graffe, ma lasciare che sia Excel a inserirle concludendo la funzione non con la pressione del tasto INVIO ma con la combinazione di tasti CTRL + MAIUSC + INVIO.

Per comprendere come si comporta questa funzione proviamo svolgerla un pezzo alla volta, partendo dalla funzione VAL.VUOTO che restituisce VERO se la cella che le viene passata come argomento è vuota, FALSO se la cella passata è piena.

Nel caso dell’esempio, passiamo alla funzione VAL.VUOTO non una singola cella, ma un intervallo di celle. Questo perché, dato che la funzione è in forma di matrice, la funzione VAL.VUOTO verrà eseguita su ogni singola cella dell'intervallo passato, un po’ come se la eseguissimo come nella figura che segue

Otteniamo cioè una sequenza di lavori VERO e FALSO.

Usiamo questa sequenza come argomento matrice della funzione CONFRONTA.

=CONFRONTA(FALSO;B1:B11;0)

Ricordiamo che la funzione CONFRONTA cerca un valore, FALSO nel caso dell’esempio, nell’intervallo che le viene passato come secondo argomento, in questo caso la nostra sequenza di VERO e FALSO,  e restituisce la posizione del valore trovato nell’intervallo, oppure, se il valore non viene trovato, restituisce un errore .

NOTA Nel caso della funzione di matrice (CONFRONTA(FALSO;VAL.VUOTO(A1:A11);0))), l'argomento matrice, ossia quello che definisce l'intervallo in cui cercare, è costituito dal risultato della funzione VAL.VUOTO che, appunto, genera la nostra sequenza di VERO e FALSO.

La funzione CONFRONTA ci restituire un numero che rappresenta la posizione dell’unica cella piena nel nostro intervallo.

Per recuperare il valore di questa cella utilizziamo la funzione INDICE: INDICE, infatti, restituisce il contenuto della cella che si trova nella posizione passata come secondo argomento nell’intervallo che le viene passato come primo argomento.

Attachments:
Download this file (righecolonne.xlsx)righecolonne.xlsx[ ]9 kB
Joomla templates by a4joomla