Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie

Rimani informato sugli aggiornamenti di SOS-OFFICE. Inserisci il tuo indirizzo e-mail: Informativa sulla privacy

Lavorare con le ore può essere sempre una operazione un po' delicata. Per questo voglio dedicare un post per fare un po' di chiarezza. In particolare, oggi voglio mostrare come calcolare la differenza fra due orari, ossia vogliamo imparare a calcolare quante ore e minuti sono trascorsi far due orari.

Immaginiamo di scrivere in A1 16:56 e in A2 8:22. Vogliamo calcolare quante ore e minuti sono passati dalle 8:22 alle 16:56.

Per cominciare, calcoliamo la differenza in ore, escludendo i minuti.

La formula da usare è

=TRONCA((A1-A2)*24)

=TRUNC((A1-A2)*24) in inglese

 Innanzi tutto notate che eseguiamo la sottrazione fra l'ora più tarda e l'ora precedente, quindi moltiplichiamo il risultato per 24 in modo da ottenere un numero: (A1-A2)*24 Le parentesi sono necessarie perché, altrimenti, verrebbe eseguita prima la moltiplicazione A2*24 e poi la sottrazione.

Passiamo il risultato dell'operazione come argomento alla funzione TRONCA/TRUNC che elimina la parte decimale di un numero.

Con questa formula scopriamo che fra i due orari sono passate 8 ore intere.

Ma come facciamo a scoprire quanti sono i minuti residui oltre le 8 ore?

La formula da usare è

=RESTO((A1-A2)*24*60;60)

=MOD((A1-A2)*24*60;60) in inglese

 Per prima cosa, calcoliamo in minuti (moltiplicando per 60 la differenza in ore) la differenza fra i due orari: (A1-A2)*24*60.

Quindi, con la funzione RESTO/MOD calcoliamo il resto delle divisione del numero dei minuti trascorsi e 60.

Joomla templates by a4joomla